brave-ledger-verification=f36e9530e767a014467f4b294d6675bdff30dc13186f85d34a57a7ff28629d3b

La mia prima casa partendo da zero!

Aggiornato il: 26 feb 2019



Casa, il concetto è ampio e può essere interpretato in una miriade di modi diversi. Ognuno di noi ha un suo modo personale di interpretare questa idea e metterla in pratica.

Anche l'approccio alla realizzazione dell'obiettivo è passibile di varianti infinite. in questo breve articolo focalizzeremo la nostra attenzione su alcune strategie per raggiungere i nostri obiettivi da un punto di vista finanziario. Per entrare in possesso della tua prima casa è necessario investire una quantità di denaro non immediatamente disponibile ma che hai accumulato nell'arco di diversi anni. Il denaro è lo strumento che paga il lavoro per realizzare la casa, il tempo da impiegare nella realizzazione e pianificazione del progetto, il valore dei materiali da acquistare per realizzarlo. Il primo passo da compiere è quindi focalizzare la somma che abbiamo a disposizione da investire nella nostra casa e le strategie che possiamo applicare per implementarla in modo sostenibile.



Perché il progetto sia sostenibile è necessario considerare nel nostro bilancio personale quello che costituisce l'equilibrio fra "forza lavoro" (produttrice del reddito da investire) e "sostenibilità psicofisica" (ovvero la tua capacità di mantenere l'obiettivo senza stress eccessivi). Raggiungere obiettivi a piccolo medio termine e non privarci di quei piaceri che ci permettono di gratificare ogni momento della nostra vita è il limite di sostenibilità dell'impegno.



Valutare bene cosa significa per noi il concetto di casa e come intendiamo utilizzarla, ci può dare indicazione sulla superficie, numero di locali necessari, caratteristiche irrinunciabili e tipo di utilizzo che ne faremo.

A cosa siamo disposti a rinunciare e in cambio, cosa possiamo avere se ci adattiamo a soluzioni alternative, è il passo successivo da considerare per comprendere dove contenere il budget di spesa e eventualmente dove trovare materiali di recupero che possano fornirci soluzioni a basso costo e alto impatto visivo.



In generale potremmo dire che più la casa sia spaziosa, più ci costerà perché impiega più materiale, è necessaria più energia per gestirla e serve più tempo per mantenerla efficiente (pulizie, manutenzione). Quindi se riusciamo a contenere gli spazi e renderli multifunzionali e flessibili a diverse esigenze si può trovare un metodo per risparmiare sia nell'acquisto sia nell'uso.

Il nostro suggerimento è quindi quello di prendere carta e penna e materializzare su di un foglio un bilancio per incominciare a stilare la lista delle nostre necessità:

  1. quanto spendo di affitto per vivere nella casa in cui vivo?

  2. quante spese di amministrazione - energia (energia elettrica - gas ecc...) sostengo per vivere all'interno del mio alloggio durante l'anno?

  3. una rata di mutuo pari all'affitto quanto finanziamento mi può mettere a disposizione?

  4. Ho dei risparmi che posso investire e a quanto ammontano?

  5. riesco a coprire l'affitto e le spese per la casa in modo semplice, oppure per sostenere tali spese mi privo con fatica di altre cose che mi renderebbero la vita più gratificante?

  6. quante persone vivono nella mia famiglia e ognuna di loro come utilizza, quanto utilizza, dove utilizza la casa?

  7. dove posso ubicare la mia abitazione in funzione della mia vita attuale e delle esigenze del mio nucleo familiare e trovare una collocazione economica per vivere?

  8. ho delle particolari capacità manuali e penso di poter fare dei lavori in auto costruzione anche se necessito di una guida?

Rispondendo a queste domande e predisponendo il diagramma delle esigenze si potrà incominciare a categorizzare la nostre possibilità ed orientarci nella ricerca sul mercato immobiliare dell'immobile che fa esattamente al caso nostro. Molto spesso si parte alla ricerca di un immobile senza aver effettuato questa ricerca a metà fra l'introspezione interiore ed il budget finanziario e si vaga nel dubbio visitando immobili che il più delle volte sono manifestamente oltre le nostre possibilità e si rischia di travisare le nostre necessità.



Non è detto che il processo di ricerca e focalizzazione sulle nostre esigenze ci porti a trovare la casa definitiva, anzi molto probabilmente, facendo il bilancio di tutti i fattori coinvolti nella scelta ci si troverà o a procrastinare ulteriormente la scelta dell'acquisto della prima casa, oppure saremo costretti a ridimensionare notevolmente le intenzioni iniziali e passare ad una scelta intermedia che ci permetterà, facendo un investimento oculato e scovando l'opportunità migliore, di trovare un'abitazione che non risponde a tutte le nostre esigenze future ma può dare risposte positive a molte nostre esigenze attuali ed essere uno stadio intermedio da poter scalare in seguito. Se si investe e si valorizza l'immobile che acquistiamo all'interno del nostro budget possibile si può pensare che dopo un lustro avremo accumulato ulteriore ricchezza da investire e utilizzando il nostro stesso primo immobile potremo rivenderlo ad un prezzo migliore - è ancora nuovo e funzionale. Consideriamo l'ipotesi che una casa non sia per sempre anche se di proprietà, o per lo meno non sarà tale fino a che non avremo raggiunto il nostro ideale.



MyArching oltre che aiutarti a trovare un immobile con il suo servizio di property finder ti può anche fornire un servizio di facilitazione per aiutarti a pianificare il raggiungimento del tuo ideale di casa modulandolo in funzione del tuo budget, in un contesto scalabile e trovando soluzioni abitative alternative e metodi di finanziamento misurati sulle tue abilità e competenze.




+39 0185 167 6144

©2019 by MyArching.