brave-ledger-verification=f36e9530e767a014467f4b294d6675bdff30dc13186f85d34a57a7ff28629d3b

L'internet delle cose oltre la privacy

L'internet delle cose sarà un modo per ottimizzare e sincronizzare le esigenze dell'abitare. Se all'interno della propria abitazione si fanno comunicare oggetti intelligenti che possono dialogare fra loro e con gli utilizzatori dell'abitazione, sia in rete Wifi oppure meglio attraverso una rete cablata se si ha l'intenzione di rendere il proprio nido un'area quanto più protetta dalle onde elettromagnetiche di qualsiasi lunghezza esse siano, si potranno sicuramente ottenere risultati sorprendenti sia nei termini di una ottimizzazione del proprio impatto ambientale, sia per quanto attiene un risparmio energetico e una migliore qualità di vita.



Gli strumenti che la tecnologia ci mette a disposizione non sono di per se strumenti demoniaci o la panacea di tutti i mali. Come sempre è l'utilizzo che se ne fa che può trasformare uno strumento in un qualcosa di utile e positivo piuttosto che qualcosa di dannoso.


Già oggi Alexa o Google home, se connessi ad una rete wifi, possono risolvere numerosi problemi sia per la regolazione climatica dell'abitazione , l'illuminazione degli ambienti, il rifornimento delle derrate alimentari e tanto altro ancora, sempre che tu fornisca i vari robot presenti nella tua abitazione di un giusto comando interattivo.



Allo stato attuale tuttavia questa tecnologia pone diversi problemi dal punto di vista della propria privacy. Ordinare o chiedere qualsiasi cosa ad un robot collegato in rete pone i nostri desideri e le nostre abitudini potenzialmente esposte all'esterno del nostro ambito familiare. Non basta più considerare la privacy come una nostra autorizzazione ogni volta che visitiamo un sito a trattare i nostri dati. Con l'internet delle cose le nostre abitudini devono essere poste sotto il nostro controllo in ogni momento e dobbiamo essere noi a decidere cosa e come condividere.

Per arrivare a questo step è importante ottenere un cripto id digitale che permetta di criptare tutti i nostri dati ( che sono molto personali come ad esempio la dieta che seguiamo oppure le nostre abitudini di allontanarci da casa) e di disgiungerli dalla nostra persona per ottenere informazioni ed offerte in anonimato e che siano visibili a chi offre il servizio o la merce solo nel momento in cui lo scambio avviene. Se si possiede un cripto id è possibile filtrare tutte le comunicazioni fra interno ed esterno attraverso chiavi pubbliche e private e utilizzando AI definire le strategie migliori che facciano funzionare gli scenari dell'abitazione in modo semplice e sicuro.



La nuova sicurezza passa attraverso il sistema della Blockchain che diventa un metodo per mettere in sicurezza e tenere sotto controllo le proprie informazioni e i propri dati nascondendole nei server degli altri. Questo processo è già iniziato e MyArching ne vuole essere parte attiva e si sta attivando per coniugare il concetto storico e architettonico della casa per farlo evolvere in un nido intelligente e sicuro realmente protettivo per chi la abita.


Continua a seguire questi articoli sulle nuove tecnologie e partecipa ai nostri eventi brand new in cui presentiamo in reale quello che già oggi possiamo fare con la tecnologia e tutto ciò che potremmo implementare da qui a breve.




46 visualizzazioni

+39 0185 167 6144

©2019 by MyArching.